Il Popolo del Blues, April 2007

From The Elvis Costello Wiki
Jump to: navigation, search
... Bibliography ...
7475761977787980
8182838485868788
8990919293949596
9798990001020304
0506070809101112
13141516171819 20


Il Popolo del Blues

Italy publications

Newspapers

Magazines

Online publications


European publications

-
DVD

Elvis Costello & Allen Toussaint - Hot as a Pistol, Keen as a Blade


translate
   Ernesto de Pascale

New Orleans’s piano maestro Allen Toussaint gives Elvis Costello the special treatment he earlier deserved to The Band’s “Rock of Ages” and it’s a real treat ! What a show!!!

Ecco una bella tournee che non avremo mai il piacere di vedere in prima persona. L’incontro fra i due colossi che ha prodotto “River in Reverse“, disco che ha raccolto pareri discordanti o quantomeno indecisi, trova qui la sua più adatta soluzione. Tutto quello che su disco poteva sembrare frutto di una seduta di “studio” fra i due, dal vivo, grazie anche alla abilità dei Crescent City Horns che legano Elvis e i suoi Imposters al piano a coda di Allen, suona amalgamato organico, fluente.

Costello parte da dove Toussaint aveva lasciato The Band all’epoca del suo lavoro per lo splendido “Rock of Ages” e coglie l’occasione per affidare alla penna dell’arrangiatore qualche brano minore del suo repertorio come “ Clownstrike”, “Bedlam”, Poisoned Rose” più certi classici come una rivista versione di “(I don’t wanna go to)Chelsea” che davvero offusca l’originale e una completissima “Watching the detectives” che in mano a The Crescent City Horns brucia pulsante con un bel solo di Big Sam Williams al trombone. Toussaint, se pur riluttante, canta le sue “Fortune Teller”,”A Certain Girl”, ”Brickyard Blues” quasi divertito o stupito che qualcuno gli abbia potuto chiedere di cantare.

Riproponendo il tono delle vecchie revue di una volta c’è spazio per medley che riportino lustro ai grandi temi strumentali che da decenni fanno grande la musica di New Orleans e “Big Chief” di Earl King come “Tipitina”di Professor Longhair suonano un po’ come inni alla rinascita. Elvis Costello con la sua innata estroversione fa da padrone di casa sul palcoscenico e sicuramente ha visto in un’occasione del genere una possibilità forse irripetibile da sfruttare fino in fondo. Il settantenne Toussaint si fa “usare”volentieri e pare divertirsi moltissimo, rilassandosi e trovando così, canzone dopo canzone, il proprio posto, il proprio spazio.

Eccellente testimonianza di un incontro benedetto fin da subito, “Hot as Pistol, Keen as a Blade” è un concerto non solo per completisti ma per tutti gli appassionati del Rythm & Blues di Crescent City,dell’American roots music, del cantautorato originale di più alto livello come si è imposto essere ormai da decenni quello di Elvis Costello che continua a muoversi bene, supplendo a un successo nei numeri che (forse) non arriverà più, con un costante ampliamento della forbice di operatività verso universi paralleli apparentemente lontani dal suo mondo e consolidando il suo naturale talento, quasi un pozzo senza fine.



Tags: Hot As A Pistol, Keen As A BladeAllen ToussaintThe River In ReverseThe Crescent City HornsThe BandClown StrikeBedlamPoisoned Rose(I Don't Want To Go To) ChelseaWatching The DetectivesSam "Big Sam" WilliamsFortune TellerA Certain GirlBrickyard BluesBig ChiefEarl KingProfessor Longhair

-

Il Popolo del Blues, April 2007


Ernesto de Pascale reviews Hot As A Pistol, Keen As A Blade

Images

Hot As A Pistol Keen As A Blade DVD cover.jpg

-



Back to top

External links