Repubblica, May 3, 1995

From The Elvis Costello Wiki
Jump to: navigation, search
- Bibliography -
1975767778798081
8283848586878889
9091929394959697
9899000102030405
0607080910111213
14151617 18 19 20 21


Repubblica

Italy publications

Newspapers

Magazines

Online publications


European publications

-

Per Elvis Costello Kojak Variety resterà un mistero


translate
   Paolo Biamonte

ROMA — Elvis Costello è uno dei pochi musicisti contemporanei capaci di condensare nello spazio di una canzone l' arte del pop. Guardando a ritroso la sua carriera, è possibile definire Costello come l' erede della più grande tradizione dei songwriter, come l' unico autentico autore di standard emerso negli ultimi vent' anni di rock. Giunto alla soglia dei 40 anni, Delan McManus — il nome con cui è registrato all' anagrafe di Paddington, nei dintorni di Londra — ha deciso di pubblicare un album che rappresenta un ritratto completo della sua personalità: "Kojak Variety", che sarà pubblicato venerdì, è infatti una raccolta di brani poco noti scritti o pubblicati tra il 1930 e il 1970 da artisti come "Screamin' " Jay Hawkins, Mose Allison, Ray Noble, Little Richard, Randy Newman, Burt Bacharach, Bill Anderson, Bob Dylan, le "Supremes", i "Kinks", Little Willie John, James Carr. Canzoni che vanno dallo swing al country, dal rock' n' roll al blues, dal rhythm and blues al rock classico riletti secondo l' inconfondibile stile di Costello che per la prima volta mette in chiaro quali siano stati i modelli che hanno ispirato album come "My Aim Is True", "This Year' s Model", "Almost Blue", "Imperial Bedroom", "Punch The Clock" e il recente "Brutal Youth". "Posso dire di aver impiegato trent' anni a scegliere queste canzoni perché questi sono i brani sui quali mi sono formato come musicista", racconta Costello di passaggio a Roma dove lunedì ha partecipato al grande concerto del primo maggio a piazza San Giovanni. "E' stata un' esperienza eccitante anche se avrei preferito esibirmi con la mia band. C' era una platea davvero magnifica e poi non capita spesso di poter suonare una canzone come ' I Shall Be Realised' insieme a Robbie Robertson in un concerto dedicato alla festa dei lavoratori". Tornando a "Kojak Variety", l' autore di "Watching the detectives" dichiara che "il titolo deve rimanere un mistero. Posso solo dire che è nato da una visione notturna" e spiega di "non avere alcun interesse ad essere in competizione con i gruppi emersi dalla scena contemporanea tipo ' Nivarna' o ' Radiohead' , piuttosto volevo dimostrare di non essere legato ad un tipo di suono o alle mie canzoni più famose. Con questo album volevo chiarire un lato della mia personalità artistica e offrire l' occasione di mettersi in luce ai musicisti che hanno partecipato alle registrazioni", tra i quali, oltre agli "Attractions", il gruppo con cui Costello ha inciso le sue cose più belle, compare anche James Burton, uno dei chitarristi di Elvis Presley. Elvis Costello è un musicista poliedrico, che non ha mai tenuto in gran conto i meccanismi dell' industria e che ha abituato il suo pubblico a decisi cambiamenti stilistici: non a caso il suo prossimo disco, al quale sta già lavorando, sarà "l' esatto contrario di ' Kojak Variety' . Qui ho voluto rendere omaggio ai miei modelli, nel prossimo invece inciderò tutte le canzoni che ho scritto per altri artisti come Paul McCartney, Zucchero, Johnny Cash, Roger McGuinn. Insieme a me ci saranno ancora gli Attractions, l' unico gruppo al mondo capace di dare il meglio di sé dopo essersi sciolto".

-

la Repubblica, May 3, 1995


Paolo Biamonte previews Kojak Variety and EC talks about his May 1, 1995 appearance with Robbie Robertson at the Festival of Labour, Rome, Italy.


-



Back to top

External links