Rockstar, September 1994

From The Elvis Costello Wiki
Jump to: navigation, search
... Bibliography ...
7576777879808182
8384858687888990
9192939495969798
9900010203040506
0708091011121314
1516171819202122


Rockstar

Italy publications

Newspapers

Magazines

Online publications


European publications

-

No Prima Donna

Various artists

translate
   Roberto Mancinelli

7½-star (of 10) reviews7½-star (of 10) reviews7½-star (of 10) reviews7½-star (of 10) reviews7½-star (of 10) reviews7½-star (of 10) reviews7½-star (of 10) reviews7½-star (of 10) reviews7½-star (of 10) reviews7½-star (of 10) reviews

Nonostante certe scontrosità del suo carattere, Van Morrison continua ad essere uno dei personaggi più ammirati della scena musicale: un eroe incorrotto, uno spirito nobile, uno dei veri catalizzatori della comunicazione artistica. La gente lo ama, i musicisti sono spesso dei suoi fan, non passa un giorno che qualcuno non decida di riprendere una sua canzone. Riuscite ad immaginare, in questa onda di considerazione universale, in che modo una quasi "nazionale" di musicisti della sua Irlanda possa decidere di tributargli un omaggio? Un trionfo! Un'atmosfera di grande compartecipazione fa da cornice all'intero progetto. Immaginiamo quanto sia stato difficile scegliere una serie di canzoni pescando da uno scrigno contenente trent'anni di musica e di poesia. Ma anche la difficoltà dello sforzo consegna all'impresa un valore ulteriormente più alto.

Apre Sinéad O'Connor con una scarna "You Make Me Feel So Free", impreziosita dalle tinte caldissime della sua voce. Liam Neeson, con il suo inconfondibile tono baritonale recita la breve ma intensa "Coney Island": non manca di stupire il duetto tra Brian Kennedy e Shana Morrison, nel quale la figlia di Van conferma il talento e la potenza vocale già dimostrati nella precedente prova live. La produzione curata dallo stesso Morrison in collaborazione con Phil Coulter economizza al massimo sugli effetti per puntare sulla essenziale "riproduzione emotiva" di ogni canzone. Quindi solo voce per Elvis Costello e una chitarra sommessa per Mariane Faithfull che magistralmente riprende "Madame George" da quel capolavoro che è Astral Weeks. In perfetto stile anche la copertina, graficamente ridotta all'osso e nostalgicamente vicina ai vecchi 33 giri di Van The Man.

Titoli: You Make Me Feel So Free (Sinéad O'Connor); Queen Of The Slipstream (Brian Kennedy); Coney Island (Liam Neeson); Crazy Love (Cassandra Wilson); Bright Side Of The Road (Hot House Flowers) Arish Heartbeat (Brian Kennedy & Shana Morrison); Full Force Gale (Elvis Costello); Tupelo Honey (Phil Coulter Orchestra); Madame George (Marianne Faithful; Fridays Child (Lisa Stansfield).
Produttori: Van Morrison, Phil Coulter.
Brani Migliori: You Make Me Feel So Free / Full Force Gale / Madame George.


Tags: No Prima Donna: The Songs Of Van MorrisonFull Force GaleThe Voice SquadPhil CalleryFran McPhailGerry CullenPhil CoulterVan MorrisonCassandra WilsonMarianne FaithfullAstral Weeks

-
<< >>

Rockstar, September 1994


Roberto Mancinelli reviews No Prima Donna: The Songs Of Van Morrison.

Images

1994-09-00 Rockstar clipping 01.jpg
Clipping.


Cover.
1994-09-00 Rockstar cover.jpg


-

Magazine scans thanks to Fulvio Fiore.

Back to top

External links